CuriositàIl tuo amico peloso non ti lascerà mai, vivrà sempre dentro di te...

21/08/2018 - 07h

"Non ha mai chiesto nulla in cambio. Solo un amore che non conosce egoismo, solo una carezza quando arrivavo a casa, un aspetto di complicità, un posto sul divano. Gli animali domestici non conoscono il passato o il futuro, ma comprendono e interiorizzano il linguaggio universale che a volte dimentichiamo: le emozioni."

Affrontare la morte di un animale implica dover affrontare un dolore molto simile a quello che proviamo quando perdiamo una persona.

Sappiamo che parlare di queste situazioni non è comprensibile a molti, poiché molte persone non capiscono l'importanza che gli animali possono avere nella nostra vita. Ma probabilmente queste persone non stanno leggendo questo articolo.

Il vuoto causato dalla perdita di gran parte della nostra gioia è una voragine che è stata riempita con la felicità della vita di tutti i giorni, parte della nostra routine, e talvolta anche il nostro sollievo personale.

Erano i più fedeli complici delle nostre carezze, i nostri compagni rannicchiati ai piedi del letto. Il primo con cui ci siamo svegliati e l'ultimo con cui volevamo passare una buona nottata. Era il casino di casa, colui che poteva leggere la tristezza nei tuoi occhi mentre ti guardava.

Come non soffrire per la loro perdita?

Il suo vuoto non potrà mai essere riempito. E questa ferita nelle nostre foto e ricordi che, anche se ora è doloroso, farà passare lentamente nei nostri ricordi piacevoli scene, emozioni uniche che renderanno la nostra vita più ricca. 

Impariamo alcune risorse per affrontare la morte dei nostri animali domestici:

1. Sentiti libero di piangere ed esprimerti

Alcune persone non osano dire che la loro sofferenza è a causa della perdita del loro animale domestico. Che è morto. Non importa se si tratta di un cane, un gatto o un cavallo.

Era un essere vivente che era parte della nostra vita e dei nostri cuori, quindi non abbiate paura di mettere in parole sincere tutto il dolore che provate. È vero che non tutti capiranno, ma ci saranno persone che capiranno, e altre che altrimenti non potrebbero capire se non vi esprimereste con loro.

Che la gente capisca o meno, il problema non è tuo. La realtà è la vostra e, come tale, si dovrebbe sentire, trattare, viverla e gestirla. Viviamo lo stesso dolore con qualsiasi perdita, così ci sarà una fase di negazione, rabbia e tristezza, fino a quando finalmente raggiungerete l'accettazione.

Piangi quando ne hai bisogno e permetti lo stesso agli altri membri della famiglia. Offri ai bambini la stessa libertà, permettendo loro di esprimere le loro emozioni, rispondere a tutte le loro domande e incanalare tutta la sofferenza che rischia di rimanere dentro di loro.

Dai un nome ad ogni emozione, esprimi in parole ciò che ti viene in mente e, soprattutto, evita una cosa: di sentirti in colpa. Quando il nostro animale domestico muore, ci chiediamo se avremmo potuto fare di più, o se abbiamo sbagliato qualcosa.

Evita l'ossessione. Hai fatto del tuo meglio per lui e sappi che il tuo animale domestico ti ringrazierà per sempre per tutto questo amore. La sua vita è stata bella grazie a te.

"I cani non muoiono mai, dormono accanto al tuo cuore. Loro non sanno come farlo. Si stancano, invecchiano e le loro ossa fanno male. Certo che non muoiono. Se lo facessero, non vorrebbero camminare per sempre... "- Ernest Montague

2. Impara a convivere con la routine

È la cosa più difficile da affrontare. Il nostro cane, il nostro gatto erano parti indiscusse della nostra routine erano le nostre ombre, i nostri complici, le nostre spie e il nostro piccolo bisogno di abbracci, scherzi e affetto.

Devi essere molto forte perché dovrai gestire il dolore e seguire la tua routine, ma dovrai continuare. Quindi, cosa fare nei primi tempi NON è evitare queste usanze.

Se quando tornavi a casa, ti sedevi sul divano con lui, continua così. Se andavi al parco a camminare con lui in determinati orari, continua a farlo per qualche giorno. Sarà una forma di addio, di dirgli addio, ma di conservare nella memoria i ricordi migliori. Pensa a quando l'hai preso, a come camminava al tuo fianco. Sii in pace con questi bei momenti per far entrare gradualmente la tua nuova routine nella tua vita.

Sorridi quando pensi a lui. Concentrati non sulla sofferenza degli ultimi giorni, sulla malattia o sul peggioramento, ma sui sentimenti che ha suscitato in te. Con ciò che ti ha reso più umano, individuale, nell'amore più incondizionato.

3. Il tuo amico non può essere sostituito

Quando uno dei tuoi animali muore, non correre a trovare un altro animale che allevierà il tuo dolore. Gli animali, come le persone, non possono essere sostituiti.

Il vostro cane o il vostro gatto è unico, con le sue sfumature, con il suo carattere, con tutto ciò che ha portato a voi: come tale, lascerà un segno nella tua memoria.

Quindi, concediti di dedicarti più tempo possibile prima di riprenderti, se lo desideri. Perché non si tratta mai di sostituire o riempire il vuoto con un'altra vita. Ogni animale è unico e ci arricchisce con la sua presenza, il suo respiro, la sua gioia. Non dimenticarlo.

"Pensi che i cani vadano in paradiso? Sono sicuro che saranno lì molto prima di chiunque di noi."- Robert Louis Stevenson

Tags
caniamoredoloreincondizionatosoffriremortesparizionedormirecuorevicinonoigioiaspensieratezzainsegnamentodimenticaresostituiresfumaturecaratteresegnomemoriaanimali