NewsLe riconosci? Ecco l'invasione delle (halyomorpha halys) chiamate anche come cimici asiatiche

13/10/2017 - 13h

Le città maggiormente colpite in questi giorni sono state : Torino, Udine, Pordenone, Milano, Como, Varese, Modena, Bologna e Ferrara

L'invasione di questi animali ha creato dei veri e propri problemi, andiamo a vedere cosa possiamo fare:

In modo particolare dobbiamo stare attenti alle cimici asiatiche (halyomorpha halys) che in Italia si stanno diffondendo sempre più. Esse sono facilmente riconoscibili perché di colore marrone. 

Questa cimice asiatica è stata infatti inserita sulla lista del E.P.P.O. (European and Mediterranean Plant Protection Organization) per l’elevata pericolosità fitosanitaria dimostrata negli USA.

Agricoltura e riproduzione:

Per quanto riguarda la nostra agricoltura esse stanno creando un vero e proprio problema, in quanto hanno scelto la nostra nazione per riprodursi più velocemente, anche perchè nessuno fin oggi ha ostacolato mai la loro diffusione, e questo ha dato loro il via per moltiplicarsi...

Alcune regioni hanno diramato lo stato d'allerta in quanto la loro riproduzione non avviene solo una volta all'anno, ma bensi due volte, con il deposito di 300-400 uova per volta. Un dato veramente allarmante che potrebbe compromettere la lotta contro l'insetto.

Cimici e riparo dalla stagione fredda:

Come sappiamo in autunno le cimici cercano riparo dal fresco nelle ore notturne, questo le costringe ad avvicinarsi alle case, edifici in cerca di riparo per sopravvivere alla stagione fredda.

Questo potrebbe farsì che decine  e decine di esemplari possano arrampicarsi sul bucato steso, sui muri delle case, ed entrare anche dentro casa.

Uomo e cimici:

La cosa che non ci preoccupa per il momento è quella che a contatto con l'uomo questi animali non sono un pericolo, ma il servizio fitosanitario dell'Emilia Romagna ha deciso di farle eliminare proprio in questo periodo dove sono più vulnerabili, in modo così poi da non provocare come detto prima danni all'agricoltura nelle stagioni primavera/estate.

Dalle varie notizie che si possono apprendere abbiamo visto anche come da foto una vera invasione senza eguali... 

L'unico problema a cui potrebbe essere soggetto l'uomo è quello del cattivo odore se vengono schiacciati... non è cosa da poco ve lo possiamo assicurare...

Quello che si può fare per evitare l'ingresso: 

- Mettere le zanzariere sulle finestre e sui buchi dove esse potrebbero entrare, come i comignoli o altre fessure, è meglio usare le zanzariere o reti anti-insetto che sono quelle più efficaci.

- Altro consiglio è quello di sigillare crepe, e tutti quegli spazi che abbiano una fessura in collegamento delle abitazioni, da tenere anche in considerazione tubature, feritoie e molto altro.

- Altra cosa importante per i vostri macchinari, o automobili, mettere un telo sopra sarebbe anche una cosa ottima.

Cosa fare per eliminare gli ospiti indesiderati:

- Potete utilizzare l'aspirapolvere per raccogliere le cimici (soffitti, verande) dopo averle uccise con il vapore a sua volta potete usare delle bottigliette di ghiaccio spray per farle cadere a terra!  

E' vietato usare per l'uso domestico  gli insetticidi, in quanto poco efficaci, ed inoltre sono dannosi per la salute delle persone, ma potete usarli per il trattamento esterno degli infissi, in questo caso che dentro l'abitazione non vi sia nessuno. Le cimici raccolte non vanno liberate all'esterno, ma vanno eliminate nell'immediato  (si consiglia di immergere il contenitore utilizzato per raccoglierle in una bacinella d'acqua saponata per alcuni minuti), in questo modo si evita di farle ritornare a danneggiare di nuovo sia le coltivazioni che le abitazioni.

Tags
animalicimici  sgradevoli odori